Logo Esposizione Illustri Volti.png

A CURA DI

Logo Leonardo Marchi Art Advisor.jpg

IN COLLABORAZIONE CON

logo_dag.png
logo_progessionistiassociati.png

"In “Illustri Volti”, la mostra creata per l’occasione delle festività Natalizie 2020, presso lo studio Professionisti Associati di Prato, Jacq vuole rendere omaggio alla propria città di origine, dando ampio spazio a volti che hanno segnato in qualche modo la città

di Prato. E’ una scelta che per una volta pone l’attenzione sul soggetto, perdendo un po’ quella caratteristica di anonimato che incuriosisce lo spettatore, divenendo Pop, ma sottolineando e soffermandosi ancora di più sul tratto pittorico."

Testo critico a cura di Leonardo Marchi

Quando si incontra l’arte, l’arte vera, la si riconosce subito.

Si riconosce perché è guidata dalla passione, dalla voglia di dipingere, che ti prende come un fiume in piena e di cui non puoi più farne a meno.

Oggigiorno schiere di critici, giornalisti di settore, direttori di musei cercano sempre più di innalzare l’arte a qualcosa di elitario, con paroloni altisonanti, facendo il male degli stessi artisti che spesso vengono scartati perché culturalmente “inadeguati”.

Quando invece capita di parlare con gli artisti, e grazie al mio lavoro mi è capitato spesso, ci  si rende conto che la loro opinione è completamente opposta. I grandi maestri dell’arte contemporanea italiana, e molti altri, mi hanno sempre confidato che, L’ARTE E’ PER TUTTI, DEVE ESSERE PER TUTTI; purtroppo con il passare del tempo, l’artista spesso perde l’impeto pittorico a cui ho accennato e lo compensa con le emozioni e le esperienze di vita ma si perde quella libertà, di cui per esempio, sono fatti i bambini.

Ecco, la caratteristica che mi ha colpito del lavoro di Jacq, giovane artista “anonimo” Pratese, è stata la sua enorme voglia e passione verso la pittura. Il suo percorso non è accademico, non ci sono studi inerenti le belle arti a guidarlo, ma la pura passione, che guidata dall’istinto lo ha portato a fare di una sua inclinazione, il lavoro di una vita.

Nelle sue opere, emerge proprio l’amore puro per la pittura: si lascia posto alla ricerca di colori sgargianti, fluorescenti, che riempiono gli occhi, rinunciando ai dettagli e puntando tutto su una pennellata che riempie la tela in tutta la sua superficie; la pittura ad olio esalta il tutto.

Anche i soggetti dipinti fanno emergere questa caratteristica, con volti che non si soffermano su dettagli tipici del ritratto classico, ma al contrario, vengono risaltati solo pochi tratti distintivi della persona, per carpirne l’animo, con decise e fluide pennellate.

Questo minimalismo pittorico, rende il lavoro di Jacq Ultra-contemporaneo, un figurativismo moderno, che si accosta a quello di artisti come Julian Opie o Alex Katz.

In “Illustri Volti”, la mostra creata per l’occasione delle festività Natalizie 2020, presso lo studio Professionisti Associati di Prato, Jacq vuole rendere omaggio alla propria città di origine, dando ampio spazio a volti che hanno segnato in qualche modo la città di Prato. E’ una scelta che per una volta pone l’attenzione sul soggetto, perdendo un po’ quella caratteristica di anonimato che incuriosisce lo spettatore, divenendo Pop, ma sottolineando e soffermandosi ancora di più sul tratto pittorico.

Come già accennato, il lavoro si basa sulla sottrazione: “meno elementi, più impatto”, è la formula magica che l’artista fa sua. I personaggi, anonimi o popolari che siano, riescono con quei pochi tratti a far uscire le caratteristiche della loro personalità. I ritratti, da sempre, raccontano una storia, e le storie raccontano emozioni; Jacq le imprigiona in pochi tratti, e le regala allo spettatore, che quando si riconosce nell’opera, prova emozioni profonde, come se l’artista fosse un caro amico che riesce a capirlo.

In conclusione, l’arte di Jacq riesce ad essere semplice e profonda e, allo stesso tempo, riesce ad arrivare a tutti ed a regalare per un attimo, quelle emozioni di gioia e spensieratezza di cui, specialmente adesso, abbiamo tutti bisogno.